Il lavoro non è una merce. Contro la flessibilità.pdf

Il lavoro non è una merce. Contro la flessibilità

Luciano Gallino

Circa 8 milioni: sono gli italiani che hanno un lavoro instabile. Tra 5 e 6 milioni sono precari per legge, ossia lavorano con uno dei tanti contratti atipici che limmaginazione del legislatore ha concepito negli ultimi quindici anni. Gli altri sono i precari al di fuori della legge, i lavoratori del sommerso. Come si è arrivati a queste cifre, perché le imprese chiedono la flessibilità del lavoro in misura sempre crescente, quali sono i costi umani che stiamo pagando e quali sarebbero i costi economici che il paese dovrebbe affrontare se si volesse davvero coniugare linstabilità delloccupazione con la sicurezza del reddito, cosa ha a che fare tutto questo con la globalizzazione, quali caratteristiche dovrebbe avere una politica del lavoro globale per essere davvero allaltezza delle reali dimensioni del problema. In queste pagine, laccusa di Gallino: non solo non è giusto che il precariato sia merce di scambio delleconomia globalizzata, ma nemmeno intelligente per una società che voglia congiungere allo sviluppo economico lo sviluppo umano.

Luciano Gallino, "Il lavoro non è una merce. Contro la flessibilità",. La copertina del libro. Introduzione. di Luigi Scialanca. È lecito parlare di pensieri malati?

9.27 MB Dimensione del file
8842088757 ISBN
Il lavoro non è una merce. Contro la flessibilità.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.rochefinance.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

5 feb 2009 ... Il lavoro non è una merce. Contro la flessibilità è un libro di Luciano Gallino pubblicato da Laterza nella collana Economica Laterza: acquista ... Da Luciano Gallino, Il lavoro non è una merce. Contro la flessibilità, Editori Laterza,. 2007. Capitolo 1. Le molte facce (e i tanti numeri) della flessibilità (*).

avatar
Mattio Mazio

Da Luciano Gallino, Il lavoro non è una merce.Contro la flessibilità, Editori Laterza, 2007. Capitolo 1 Le molte facce (e i tanti numeri) della flessibilità (*) Nel nostro paese come in altri dell’Unione Europea, Francia e Germania in testa,

avatar
Noels Schulzzi

lavoro è stata invocata da più parti come bisogno urgente e inevitabile, connaturato allo ... una molteplicità di significati, la cui valenza non è esclusivamente negativa: essa diventa ... protezione sociale quasi nulla hanno trasformato la flessibilità in precarietà (Berton, ... Il lavoro non è una merce. Contro la flessibilità. Bari ... Si è ingaggiata quindi una vana battaglia, che tuttavia ha occupato la scena ... reale contro i licenziamenti illegittimi, l'introduzione del part time elasticizzato, ... [ 36] Grandi, “Il lavoro non è una merce”: una formula da ricordare, LD, 1997, 557.

avatar
Jason Statham

15 ott 2016 ... IL LAVORO NON È UNA MERCE Contro la flessibilità. PREFAZIONE Alle origini di questo libro v'è il fatto che nei primi mesi del 2007 l'Editore ... Luciano Gallino, "Il lavoro non è una merce. Contro la flessibilità",. La copertina del libro. Introduzione. di Luigi Scialanca. È lecito parlare di pensieri malati?

avatar
Jessica Kolhmann

“Il lavoro non è una merce. Contro la flessibilità” – di L. Gallino. Dicembre 24, 2012 9:48 pm Nessun commento Circa 8 milioni: sono gli italiani che hanno un lavoro instabile. Tra 5 e 6 milioni sono precari per legge, ossia lavorano con uno dei tanti contratti atipici che l’immaginazione del legislatore ha concepito negli ultimi Home > Catalogo > Schede > Il lavoro non è una merce. Il lavoro non è una merce. Contro la flessibilità (Laterza). Come si vede, fin dal titolo l'autore afferma con chiarezza il suo proposito di collocarsi contro l'onda montante del pensiero unico prevalente nel dibattito culturale e nella gestione politica dei paesi occidentali, secondo