Mario De Biasi.pdf

Mario De Biasi

E. Viganò (a cura di)

Il volume è composto da un saggio curatoriale che mette a fuoco, nelle diverse declinazioni, lo stile inconfondibile del maestro, fatto di eleganza, intensità, evocazione, equilibrio e invenzione con la puntuale disamina critica della sua vastissima produzione che spazia dal fotogiornalismo alla fotografia astratta. Mentre a Roberto Cotroneo è stato affidato il compito di collocare la figura nel suo tempo indagando la rilevanza storica della sua opera. Lalbum visivo documenta infatti in tavole a piena pagina i coraggiosi reportage di attualità. Una discreta ma profonda introspezione psicologica si coglie nei numerosi, memorabili ritratti dei personaggi più celebri del mondo dellarte, del cinema e della letteratura. Il volume comprende anche una nutrita serie di apparati a cura di Silvia De Biasi: una biografia illustrata con fotografie anche inedite, una antologia critica, lelenco delle personali.

Mario De Biasi, anche quando era inviato sui teatri di guerra, aveva un profondo senso estetico, costruiva le immagini dentro i codici di un equilibrio formale sempre molto rigoroso.

3.66 MB Dimensione del file
8891809802 ISBN
Gratis PREZZO
Mario De Biasi.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.rochefinance.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Mario De Biasi, nato a Belluno nel 1923 ma arrivato a Milano giovanissimo, ha lavorato per trent'anni per Epoca, la più celebre rivista italiana del tempo, per la quale ha eseguito reportages quasi in ogni parte del mondo (fondamentale quello sulla rivolta in Ungheria del 1956).Tuttavia egli è stato prima di tutto il "fotografo di Milano": forse nessuno come lui è riuscito a comporre un

avatar
Mattio Mazio

Mario De Biasi (Sois, Belluno, 1923 - Milan, 2013) began to take pictures between 1944 and 1945 in Germany, where he was deported during the war.

avatar
Noels Schulzzi

Mario De Biasi (Belluno, 2 giugno 1923 - Milano, 27 maggio 2013) Nato nel 1923 a Sois, frazione del comune di Belluno, deportato in Germania durante la Seconda guerra mondiale, De Biasi iniziò a fotografare a Norimberga nel 1944, usando attrezzatura di fortuna ritrovata tra le macerie della città.

avatar
Jason Statham

Mario De Biasi. Please contact the gallery for pricing and availability. Gli Italiani si voltano (Italians Turn Around), 1954. Pavia. Old Newsstand, 1949.

avatar
Jessica Kolhmann

Mario De Biasi cominciò a fotografare nel 1945 a Norimberga con una macchina di fortuna che trovò tra le macerie della città in cui era stato deportato. Dieci anni dopo divenne il primo fotogiornalista assunto dal settimanale Epoca con cui ha lavorato per trent’anni. Il nuovo libro dedicato alla carriera del fotoreporter pubblicato da Electaphoto. Mario De Biasi è stato un fotografo italiano, specializzato in cinema, architettura e natura. Originario della provincia di Belluno, si trasferisce nel 1938 a Milano. Durante la Seconda guerra mondiale viene deportato a Norimberga come operaio ai lavori forzati: proprio tra le macerie della città tedesca nel 1945 ritrova una macchina fotografica, primo strumento della sua carriera di fotografo.