Il concetto di DSA in prospettiva europea. Alcune «best practices».pdf

Il concetto di DSA in prospettiva europea. Alcune «best practices»

Michele Trabucco

l tema dei disturbi specifici dellapprendimento è diventato sempre più importante negli ultimi anni. Questo saggio presenta limpostazione delle politiche dellistruzione nella governance dellUnione Europea, un breve percorso storico del termine DSA e alcune esperienze di Paesi europei che hanno investito molto sugli studenti con difficoltà specifiche di apprendimento. Si evidenzia una certa difficoltà a livello internazionale nel trovare un concetto univoco di disturbi o svantaggi per lapprendimento e bisogni educativi: si aggiunge la difficoltà di avere diversità di sistemi scolastici nazionali che non aiutano ad avere dati comparabili tra loro. Altro aspetto la disparità di attenzione e di supporti tra mondo della scuola e mondo del lavoro. Una lacuna che nel tempo dovrà essere colmata.

Non solo Meridione e non solo caporalato, lo sfruttamento dei lavoratori è un affare che coinvolge, in forme e dimensioni differenti, tutti i paesi europei. Lo afferma il VII Rapporto del Gruppo di esperti del Consiglio d’Europa sulla lotta contro la tratta di esseri umani (GRETA), che traccia un quadro esaustivo e aggiornato delle leggi presenti sui diversi territori a tutela dei Obiettivo principale di questo volume è quindi quello di dipanare alcune questioni chiave relativamente all'attività di valutazione delle performance in ambito culturale con particolare riferimento alle pratiche di governance delle reti di pubblico interesse che sempre più frequentemente vengono sviluppate per rilanciare e valorizzare il patrimonio culturale di determinati territori.

7.33 MB Dimensione del file
8899550735 ISBN
Gratis PREZZO
Il concetto di DSA in prospettiva europea. Alcune «best practices».pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.rochefinance.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Il concetto di DSA in prospettiva europea. Alcune «best practices» PDF · La CEP prima della CEP: storia dell'informatica. Divulgazione scientifica e didattica ...

avatar
Mattio Mazio

Quesito D2: Qual è il percorso ottimale delle persone con diagnosi di DSA ... In aggiunta a questi criteri generali, nel caso di alcuni quesiti sono stati ... Assessing dyslexia in Finnish high-school students: a pilot study. European ... ** Concetto numerico: concetto intuitivo di quantità e grandezza; abilità di ... Good RH et al.

avatar
Noels Schulzzi

Si amplia quindi il concetto di discriminazione (e quindi anche di pari opportunità), che si sgancia dalla prospettiva di genere e si applica a qualsiasi comportamento che, direttamente o indirettamente, porti a distinguere, escludere, limitare o preferire una persona sulla base non solo del genere, ma anche dell’orientamento sessuale, dell’età, della religione o delle convinzioni 1. Introduzione La definizione di responsabilità sociale di impresa (RSI) viene genericamente ricondotta all’insieme dei processi decisionali di un’impresa che prendono in considerazione valori etici, quali il rispetto per gli individui, la comunità e l’ambiente.

avatar
Jason Statham

Il concetto di DSA in prospettiva europea. Alcune «best practices Il concetto di bisogni educativi speciali (BES) e caratterizzazione dei disturbi specifici dell'apprendimento (DSA) DSA e ADHD, poche lettere che spesso racchiudono solitudine, isolamento e incomprensione.

avatar
Jessica Kolhmann

Si amplia quindi il concetto di discriminazione (e quindi anche di pari opportunità), che si sgancia dalla prospettiva di genere e si applica a qualsiasi comportamento che, direttamente o indirettamente, porti a distinguere, escludere, limitare o preferire una persona sulla base non solo del genere, ma anche dell’orientamento sessuale, dell’età, della religione o delle convinzioni